MonthJanuary 2008

Reinventing the wheel — l’autostop 2.0

Il problema dello spostamento da un punto di una citta’ ad un altro e’ sempre risolto attraverso una serie di opzioni:

  1. Utilizzo di un mezzo pubblico
  2. Utilizzo di un mezzo privato
    1. Un’automobile
    2. Una bici
    3. Una motocicletta
    4. A piedi

Ora dal punto di vista ambientale l’opzione mezzo pubblico, bici, camminata sono accettabili, ma talvolta non possono essere considerate per l’entita dello spostamento (bici, camminata), per il tipo di percorso (mezzo pubblico), per il tempo necessario a percorrere il percorso (tutti e tre, considerando anche il tempo di attesa per il bus).

Quindi quale potrebbe essere la soluzione?

Una delle possibile soluzioni potrebbe essere massimizzare il numero di persone all’interno di un’autovettura.

Poniamo il caso che un possibile utente si colleghi ad un sito dove viene mostrata una mappa dinamica: s’imposta partenza ed arrivo e vengono visualizzate tutte le varie auto in movimento con le rispettive destinazioni, che passano dai due punti selezionati, con il tempo stimato di attesa e presente locazione.

A questo punto l’utente autostoppista chiede al guidatore se è disposto a dargli un passaggio fino al punto dove deve scendere. Attenzione, non funziona come un taxi, il guidatore sta gia’ andando in quella direzione e passera’ comunque per quel punto. Quindi invece che andare da solo, si fa’ un po’ di strada insieme.

Ora vedo due possibili problemi:

  1. La creazione di una rete che dia la possibilita’ di decidere chi prendere e chi non caricare a bordo. Servirebbe un sistema di valutazione fatto dalla community, come il rating dei venditori su ebay.
  2. Privacy. In questo modo verrebbero rese pubbliche posizioni e percorsi di persone e non conosco le possibili ripercussioni.

Pero’ in un modo interconnesso, con Wi-Fi disponibile ovunque potrebbe essere una possibile soluzione.

Hai finito l’energia? Facciamo corrente

Leggo su ecogeek che in Israele hanno trovato l’uovo di colombo per quanto riguarda il problema della lunga attesa per la ricarica della batteria.

L’idea e’ molto semplice, quando la batteria e’ finita, si va’ alla stazione di servizio e si cambia la vecchia batteria esaurita, con un’altra piena.

Ricorda il cambio dei cavalli alle stazioni di posta. Potrebbere essere una soluzione

Murphy rules…

Non che freghi a nessuno… ma oggi ho scoperto che:

1. Uscita VGA del mio laptop rotta e non posso utilizzare il monitor esterno

2. Ricaricato 20 £ su un vecchio numero inglese, ma la ricarica non risulta

3. Pokerata con amici, persi 5 pounds..

Murphy 3

Michele 0

E’ tempo che chiudo questo infausto giorno…

E adesso che si fa’?

Come dicevo qui cosa vota un italiano onesto di destra o di sinistra alle prossime elezioni? Siccome ho una certa propensione a credere ai fatti che alle idee/simbolini/nomi penso che questa idea epsosta su mentecritica sia molto ben calibrata:

votare quel partito che si presenta con questi punti.

  1. Modificare la legge elettorale nel senso che sia possibile indicare la preferenza individuale e ci sia uno sbarramento percentuale in modo che partiti con dimensione ed organizzazione da cosca mafiosa non abbiano accesso al parlamento.
  2. Intervenire in maniera radicale in modo che il lavoro temporaneo sia retribuito almeno tre volte più del lavoro a tempo indeterminato a parità di ruolo e prestazione.
  3. Redigere una legislazione organica che regoli la procreazione medicalmente assistita, il divorzio ed le unioni tra persone dello stesso sesso con criteri laici, lasciando libere di regolarsi secondo la propria coscienza le persone di etica cattolica .
  4. Dare in outsourcing la lotta all’evasione fiscale reclamando allo stato una percentuale dei recuperi.

Io vorrei aggiungere due punti a quelli proposti da mentecritica e quindi:

5. Creare un piano energetico serio, puntando sia su una ridifinizione delle tecnologie di base, quali il solare, l’eolico ed il geotermico e l’ecosostenibilita’ dei nuovi edifici. GLi edifici devono essere sostenibili nello stesso momento in cui vengono costruiti. Obbligare la raccolta differenziata porta a porta su base nazionale.

6. Investire nella ricerca scientifica, creare le opzioni per un’immigrazione massiccia di studiosi e scienziati con conseguente creazione di un network di eccellenze a livello mondiale.

Come detto, se questo non verra’ proposto da nessuno, quel giorno si va tutti a pranzo.

Tutti giù

Prodi è caduto…. adesso voglio vedere che cosa si inventano in questo vuoto di potere… Se faranno una legge elettorale decente o no.

In sincerità non credo che venga nemmeno presa in considerazione l’ipotesi…

SincUThink come ti sincronizzo CiteULike

Avete tutti i vostri paper su CiteULike, ma volete scaricarli sul vostro computer. Farlo a mano e’ un pochino palloso e allora SyncUThink.

More on this later!!!

Scusate ma non ce la faccio….

Scusate ma non ce la faccio..

cioe’ questo decide di stare con Prodi

e sviene perche’ questo lo insulta a manetta

eppoi viene bloccato al volo

mi ha fatto schiantare da ridere…

Cioe’…non si puo’..

Per me Prodi tiene.. s’inalbera e spara fuori quella maree di leggi che rimettono l’Italia in sesto. In 14 giorni.

mastella invece viene investito da un cassonetto differenziato per il frutto del peccato pieno di ecoballe…

Se andiamo al voto cosi’ e’ una caporetto annunciata per tutti gli italiani.

Ma gli italiani di sinistra onesti e gli italiani di destra onesti chi possono votare?

Ah, si… dato il bipolarismo non esiste nessun centro da votare… e cmq non era onesto..

Dell vende anche l’XPS con Ubuntu preloaded!!!

Dell vende l’XPS 1330 con ubuntu preloaded!!!

Non italia, ma in tutto il resto d’Europa!

Qui la notizia dal loro blog!

EBIMed ed HubMed, attacco ai fianchi di PubMed

Visto che questo blog, ogni tanto (s)parla di bioinformatica come sostenuto dal buon Giovanni su Bioinfo Blog ci apprestiamo a mostrare due strumenti abbastanza interessanti.

Il punto: Come trovo l’articolo scientifico su PubMed tra il marasma di articoli presenti?

  1. Uso il campo di ricerca di PubMed (doh!)
  2. Uso EbiMed
  3. Utilizzo (Mi ero stancato di uso) HubMed

EbiMed

La feature di EbiMed è quella di inquadrare in tabelle, utilizzando diversi tipi di categorizzazione i vari risultati. Inoltre le keywords vengono evidenziate automaticamente e risulta molto legibbile. Le tabelle sono navigabili ed i risultati sono riordinabili secondo le varie keywords

L’attesa è addolcita da “quotation” in stile fortune.

HubMed

Si dice che HubMed sia un’interfaccia più friendly per ricercare tutto MedLine. Può essere. Non sò Non ne sono ancora convinto. Preferisco il bare PubMed ad HubMed

Ma come è noto…

De gustibus non disputandum est

Certificatamente ingessato, adatto al volo

Ok, non è un gran titolo, ma non è una grande notizia.

Se ti sei spezzato un braccio ed hai il gesso, presentati al check-in con un certificato medico. Se voli con la ryanair

© 2017 Train of Thoughts

Theme by Anders NorénUp ↑

By continuing to use the site (scrolling or clicking counts), you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close