The constant itchy: proper LaTeX GNOME editor

I have a constant itchy that I cannot get rid off: I want a smart and cool LaTeX editor for GNOME.

I would like to have something light and with a bunch of functions that could make my life easier.

Right now I use winefish which is doing a great job.

Strengths of this software:

  1. Integration with LaTeX tool and possibility to run them with shortcuts keys
  2. Wizard to introduce figures. Really useful
  3. Shortcuts to introduce LaTeX sections, LaTeX style and other stuff. I really love it
  4. Group project management. When you write with LaTeX seriuos stuff you have chapters… and I want to hit one button and get my document compiled. (E.g.: Three docs open: master.tex, chp1.tex, chp2.tex. I hit F2 and the program call pdflatex with master.tex as argument depsite which is my open document (i.e. chp2.tex.) This is one of the feature that I like most.

One big problem:

  1. Spellchecking is broken (LaTeX filter doesn’t really work)

It seems the way to go is enchant.

Now, winefish is written in C and it’s not really my cup of tea…

What I saw is that there is this pyenchant and the interesting bit is here

It seems there is going to be a support for the LaTeX filter soon (hopefully). This means that if there is an editor that is able to implement the pyenchant API we (if you read ’till here is also your problem…) have resolved our problem about an editor with a correct spell checking in LaTeX mode.

So looking around I stumbled to this scribes.
logo scribes

It seems to be under big development (infinite development?) but it seems the version 0.4 will implement the pyenchant.

Now I see two possible solutions here:

  1. Fix winefish. This means:
  • Port somehow the enchant library to winefish. It’s in C. No, it doesn’t sound easy. Winefish is a fork of an old version of winefish. Now the development has stopped ‘casue the main developer didn’t have anymore the time.
  1. Fix scribes: This means:
  • Test the development version. Check the spellcheck works. Contact the guy who is working on pyenchant and speed up the filtering process for LaTeX filter.
  • Implement the snippet feature to insert custom text in the document (doable.. there is this possibility)
  • Implement at least a wizard for the figures.
  • Check out the project management

So you’re thinking that I should go for scribes. I don’t htink so, the autosave function will kill me and there is no undo function.

So maybe you said that I should look to GEDIT again and think about the LaTeX plugin… ‘Cause GEDIT will use or is going to use enchant. I’ve tried. I didn’t like it. I use GEDIT to open every txt file whatever is the content. So it should be light and quick. I said light and quick. The plugin is getting my GEDIT really slow. MKore over the spellchecker it’s not working.. So what we are talking about?

I would like to fix my first love winefish.

Or maybe stick to reality. Use winefish and run

aspell -t -c file_to_check.tex

or even use Texmaker

The spellchecker works really well, but I’m missing my powerfull shortkeys that I have in winefish.

Or maybe I should write another bloody editor in the right way (TM). (I won’t to reinvent the wheel for the n+1 time. It’s stupid and it’s not the way to do it.)

Suggestions?

Ryanair e la pubblicità

Io credo che l’ultima trovata pubblicitaria che ryanair ha messo in campo abbia decisamente colpito nel segno e questo perché se ne parla ovunque.

Due pensieri veloci:

  1. Se hai un ministro che fa il dito durante l’inno nazionale (cosa che ha già fatto e non è stato mai sbatutto dentro per vilipendio alla bandiera e cose del genere, ma è stato fatto ministro per le riforme….) è colpa tua se lo hai votato. Complementi, ottima scelta.
  2. Se tolgono gli aereoporti alla ryanair (si, come no) io come torno a casa? (Io non torno e ciao.)

Questo governo fa schifo. L’articolo 3 della Costituzione Italiana:

“Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.”

Non è più valido. Il capo dello stato (Napolitano ATMOW), il capo dell’esecutivo (Berlusconi ATMOW), il presidente del senato (Schifani ATMOW) ed il presidente della camera (Fini ATMOW) non devono rispondere di fronte alla legge.

Nella parte finale di questo post potete leggere come è la situazione nelle altre parti di Europa.

Possibili sviluppi dell’energia solare

Questo post di Beppe Caravita merita di essere letto ed analizzato.
In breve il solare costerá meno del carbone di oggi.
solare in 7 anni
Inoltre c’é sempre il geotermico da sviluppare.
mappa geotermica italia

Continuare a parlare di nucleare di terza generazione è inutile e dannoso.
Mettiamo i soldi che abbiamo in ricerca e sviluppo sul geotermico e sul solare, visto che sono fonti abbondanti in italia.
Utilizziamo questi due come fonti principali per il nuovo piano energetico nazionale.

Ovviamente anche l’eolico deve essere supportato…

Un’intervista a Pistorio

E’ parecchio che sostengo che il nucleare sia soltanto una scelta suicida e che non ha alcun senso pensare di risolvere il problema energetico italiano con questo investimento dal punto di vista economico ed ambientale.

Tuttavia quando uno come Pistorio dice le stesse cose in questa intervista reperibile su Network Games fatta da Jacopo Giliberto diciamo che mi sento meno solo.
Ne riporto una parte:

Ingegnere, perché considera “ideologica” la posizione a favore della soluzione nucleare?

Perché è senza uno spunto razionale. Vorrei che su scelte così importanti si usasse più raziocinio e meno emotività. Non c’è dubbio che il problema energetico, quello ambientale e anche quello del costo dei generi alimentari – tutte questioni che sono in qualche modo correlate – ha raggiunto livelli esplosivi. Concentriamoci sui combustibili fossili. Hanno almeno tre impatti poderosi sull’umanità. Il primo, più grave e devastante, è il fenomeno del global warming, del riscaldamento globale. Il secondo è l’impatto economico disastroso, soprattutto sui Paesi più deboli. Il terzo è questa “tassa” petrolifera sui Paesi più poveri: i combustibili fossili sono per loro la maggiore fonte di energia, e se non possono permettersi l’energia si blocca la loro crescita.

Come fornire una risposta a questi problemi?

Per soddisfare la domanda di energia e ridurre l’impatto sull’ambiente dei combustibili fossili ci sono tanti modi. In Italia è tornato di moda dire: torniamo al nucleare. Eppure, oggi parlare di nucleare di terza generazione è un grave errore. Non è un fatto ideologico: è un vero errore. Dico questo perché ci sono ragioni precise. Il nucleare di terza generazione, contrariamente a quello che si dice, in realtà costa molto, ma molto, caro.

Dissento. In Francia la corrente elettrica, che è prodotta soprattutto con l’energia atomica, costa poco.

Facile: in Francia tutti i reattori sono già costruiti e ammortizzati da anni. Ma costruire oggi una centrale nuova di terza generazione è insostenibile. Si stima che un chilowattora costerebbe tra gli otto e i dieci centesimi di euro per chilowattora. Poi questo costo viene nascosto, spostandone gran parte sulla fiscalità generale o dando incentivi, ed è un modo per distorcere il mercato. Dice Amory Lovins, fondatore e presidente del Rocky Mountain Institute, che “il nucleare è stato ucciso da un attacco incurabile di economia di mercato”.
Sia chiaro: dove prevalgono le leggi del mercato libero, non si fanno centrali atomiche. Le centrali nucleari si costruiscono solamente dove sono finanziate dallo Stato per motivi politici. Bisogna contare non solamente il costo di investimento e quello di esercizio, ma anche il costo di messa in sicurezza delle scorie e il costo di smantellamento: se calcoliamo queste voci nel costo del chilowattora, il nucleare non è economico. Non è razionale uno Stato che crea l’illusione che l’energia atomica non costi.

Soluzioni:
1. Risparmio energetico
2. Rinnovabili

Bioinformatics… getting the (people) data

So it seems that Bioinformatic Zen has launched another interesting idea:

Why we don’t get the data about all the bioinformaticians around ad see what they are doing, to have at least a snapshot of what’s going on in the bioinformatics field?

So, to do that, a survey has been developed. The data gathering has started the 1st of July and it will be on up to the 1st of August. The data will be analyzed by all the people that want to do it and the result are going to be made available on the (proposed date) 1st of September.

For your convenience also YANNB will post the result.
Fill it if you have 5 mins :).