MonthJuly 2009

Hanno approvato il nucleare. E’ tristissimo

Sono tristissimo.
Hanno approvato il nucleare.

Il nucleare è una scelta suicida perchè:

  • la bolletta energetica costerà di più perchè le centrali nucleari costano di più
  • la sicurezza delle popolazione sarà messa a repentaglio perchè non c’è un modo di smaltire le scorie. (no, non c’è. Punto.)
  • la tecnologia su cui si punta è obsoleta e non è un cavallo di battaglia che possa sviluppare e portare posti di lavoro
  • I tempi di realizzazioni sono titanici ed i costi enormi

Possibile che tutti quelli del PDL e della Lega non lo sanno? Dove vivono sulla luna?

Perchè serve un governo credibile

Il guardian propone di estromettere l’Italia dal G8 perchè l’organizzazione del G8 dell’Aquila è un disastro completo e l’Agenda è troppo ridotta.

Li prenderanno per la gola?

Qua serve un colpo di remi serio, un’alternativa al Berlusconi di turno serio e chiaro. Qua servono idea su come rilanciare e rimettere il paese in corsa.

Ed il modo c’è

Vola l’aquilone vola

L’energia eolica sarà uno delle fonti energetiche del futuro. Molto promettente è il vento di alta quota ed il grandissimo lavoro che quelli della kitegen stanno facendo.

Date un occhio al video del prototipo

ed ora la classica domanda: è competitiva?
Dalla FAQ

Quanto costa l’energia prodotta da una centrale Kite Gen?
L’energia prodotta da una centrale da 100 MW è stimata avere un costo totale di produzione inferiore a 0,03 € per kWh, più basso di quello oggi ottenibile tramite i combustibili fossili. Costi ancora migliori sono attesi da centrali di maggiore dimensioni e potenza.

Una descrizione più ampia che prende in considerazione alcuni limits della tecnologia la trovate qui.

Wifi freedom

Venezia è on-line.

E se sei di Venezia è gratuita.

E questo l’ha fatto la Sinistra. Ogni tanto qualcuna (grossa) dritta riescono a farla.
La destra la vuole chiudere la rete…
Ah, è ovvio che questo blog supporterà la proposta di Giglioli, ma sembra che il Quirinale si sia mosso questo giro.

Marino, altro contendente alle primarie

Il terzo (quarto contando Adinolfi, che però non troverà abbastanza gente per rappreserlo in tutte le circoscrizioni. Storia già vista…..) candidato è in ballo.

Sembra che sia ufficioso, e quasi ufficiale che Marino si sia candidato con Pippo come vice.

La cosa mi fa molto piacere e spero trovino persone in tutte le circoscrizioni per essere votati e prendere in mano il partito. Ad occhio questa candidatura non sembra votata ad una bella morte. Come quella di Adinolfi.

Intanto io salto sul treno per Londra e vado al famoso incontro. Spero che la Debby nazionale dia supporto a Marino e che Franceschini si accodi.

Oppure basterebbe che tutti quelli che votavano Bersani perchè più di Sx di Franceschini votino Marino.
E tutti quelli che votavano per Franceschini perchè c’era Debby votino Marino-Civati.

Serve un PD che funzioni, e seriamente.

Tentativi di spin doctor

Allora parliamo del PD.

Se non ti interessa salta pure questo post. Purtroppo questo blog non e’ monotematico perche’ non ho un solo interesse. Scrivo di quello che mi gira per la testa, tanto i mie 4 lettori suono buoni e mi capiscono.

Il giallo dell’estate ed il casino montante: ci sara’ un candidato espresso dai piombini?

Come funziona:

Il PD deve eleggere un nuovo segretario nazionale. In brevissima funziona cosi’ (ma potrei sbagliarmi):
– ci si presenta con una mozione
– si viene votati dagli iscritti nei circoli
– se si superano delle soglie si corre per le primarie.

Il punto e’ che non si vota soltanto il cognome della persona, ma si votano delle liste che supportano questa persona.

Quindi in supporto di ogni candidato serve uno stuolo di persone pronte a candidarsi con lui per sostenerle. Questo nell’ottica di creare l’Assemblea Nazionale che poi elegge il segretario. Se non hai persone che ti sostengono, in pratica non puoi candidarti in tutte le circoscrizioni ed ovviamente il numero di voti (potenziali) che potresti prendete prendere scende in maniera clamorosa.

Ora Civati sembra uno dei papabili ed il suo libro Nostalgia del Futuro una recensione qui nonche’ il suo intervento al lingotto fanno ben sperare.

Si era sperato in un endorsment della candidatura piombina da parte della Serracchiani, con il volano mediatico che l’accompagna. Questo non succedera’ perche’ la Serracchiani si e’ schierata con Franceschini. La motivazione principale e’ quella di fare squadra e di cambiare dal di dentro.

Questo metodo non ha mai funzionato. Cosi’ giusto per mettere i puntini sulle i.

Si e’ candidato anche Mario Adinolfi, nella sua classica corsa solitaria senza dire/creare/fare squadra che sinceramente non ho capito questa volta. (e dire che lo avevo sotenuto nelle altre primarie)

Altro candidato, uno dei big boy, e’ Bersani, che quando Veltroni si e’ dato alla fuga perche’ non riusciva a controllare quel treno impazzito del PD, con coltelli lanciati tra i vari tipi che vogliono visibilita’ sulla tv, non si e’ candidato.

Non si voleva bruciare e cose cosi’, ma il punto secondo me e’ che quel passo non l’ha fatto ed andava fatto.

Quindi c’e’ parecchia confusione, cmq domani c’e’ un dibattito proposto dal PD londinese sui cervelli-in-fuga… Si, c’e’ una sezione del PD a Londra. Stiamo anche messi cosi’, fate vobis.

Io vado a sentire che mi raccontano.
Intanto vedremo. Per ora il giallo continua.

© 2017 Train of Thoughts

Theme by Anders NorénUp ↑

By continuing to use the site (scrolling or clicking counts), you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close