Tagpiombini

For the lazy: presentazione della mozione di Ignazio Marino

Marino ha presentato la mozione con la quale si presenterà al congresso il 25 ottobre:

è bellissima.

Punti salienti (ovviamente solo un paio):

  • cultura del merito:

il merito ed il principio di responsabilità come leva per risollevare la società. Merito utilizzato come unico criterio per scegliere chiunque in qualunque settore.

  • sicurezza come integrazione e macchina della giustizia efficiente:

No alle ronde, ma rafforzamento delle figure istituzionali (polizia, carabinieri). Efficienza della macchina della giustizia e rispetto delle regole per tutti.

  • Energia: secco no al nucleare, puntare sulle energie alternative:

Solare a concentrazione solare (CSP), Eolico di alta quota (KiteGen system), Geotermia di terza generazione. Chi frequenta questo blog sà già di cosa si parla. Chi non lo frequenta segua i link che lo portano su wikipedia. Riferimento anche al progetto DESERTEC con una chiara strigliata al non decisionismo europeo, il quale pagheremo in futuro. Il tempo di agire è ora, il levello è europeo. (Io personalmente lo sostengo da un pò.)

  • Scuola come fulcro e decisivo momento di avanzamento culturale:

La scuola come momento formativo necessario e determinante della società italiana.

Questi sono solo alcuni, fantastici i passaggi sul sistema sanitario nazionale, il congendo per maternità esteso alla coppia e non solo alla madre e cose del genere. Confermo che vale la pena vedere tutto l’intervento.

Qui sotto i 5 pezzi.

Prima Parte:

[youtube http://www.youtube.com/watch?v=EpMXUQMp1-Y&feature=related]

Seconda Parte:

[youtube http://www.youtube.com/watch?v=RU6Zfgh2rO0&feature=related]
Terza Parte:
[youtube http://www.youtube.com/watch?v=Vbyop_oOXXg&feature=related]
Quarta Parte:
[youtube http://www.youtube.com/watch?v=XrL8gYSpvX0&feature=related]
Quinta Parte:
[youtube http://www.youtube.com/watch?v=meOylip9by0&feature=related]

Tentativi di spin doctor

Allora parliamo del PD.

Se non ti interessa salta pure questo post. Purtroppo questo blog non e’ monotematico perche’ non ho un solo interesse. Scrivo di quello che mi gira per la testa, tanto i mie 4 lettori suono buoni e mi capiscono.

Il giallo dell’estate ed il casino montante: ci sara’ un candidato espresso dai piombini?

Come funziona:

Il PD deve eleggere un nuovo segretario nazionale. In brevissima funziona cosi’ (ma potrei sbagliarmi):
– ci si presenta con una mozione
– si viene votati dagli iscritti nei circoli
– se si superano delle soglie si corre per le primarie.

Il punto e’ che non si vota soltanto il cognome della persona, ma si votano delle liste che supportano questa persona.

Quindi in supporto di ogni candidato serve uno stuolo di persone pronte a candidarsi con lui per sostenerle. Questo nell’ottica di creare l’Assemblea Nazionale che poi elegge il segretario. Se non hai persone che ti sostengono, in pratica non puoi candidarti in tutte le circoscrizioni ed ovviamente il numero di voti (potenziali) che potresti prendete prendere scende in maniera clamorosa.

Ora Civati sembra uno dei papabili ed il suo libro Nostalgia del Futuro una recensione qui nonche’ il suo intervento al lingotto fanno ben sperare.

Si era sperato in un endorsment della candidatura piombina da parte della Serracchiani, con il volano mediatico che l’accompagna. Questo non succedera’ perche’ la Serracchiani si e’ schierata con Franceschini. La motivazione principale e’ quella di fare squadra e di cambiare dal di dentro.

Questo metodo non ha mai funzionato. Cosi’ giusto per mettere i puntini sulle i.

Si e’ candidato anche Mario Adinolfi, nella sua classica corsa solitaria senza dire/creare/fare squadra che sinceramente non ho capito questa volta. (e dire che lo avevo sotenuto nelle altre primarie)

Altro candidato, uno dei big boy, e’ Bersani, che quando Veltroni si e’ dato alla fuga perche’ non riusciva a controllare quel treno impazzito del PD, con coltelli lanciati tra i vari tipi che vogliono visibilita’ sulla tv, non si e’ candidato.

Non si voleva bruciare e cose cosi’, ma il punto secondo me e’ che quel passo non l’ha fatto ed andava fatto.

Quindi c’e’ parecchia confusione, cmq domani c’e’ un dibattito proposto dal PD londinese sui cervelli-in-fuga… Si, c’e’ una sezione del PD a Londra. Stiamo anche messi cosi’, fate vobis.

Io vado a sentire che mi raccontano.
Intanto vedremo. Per ora il giallo continua.

© 2020 Train of Thoughts

Theme by Anders NorénUp ↑

By continuing to use the site (scrolling or clicking counts), you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close