Tagryanair

Ryanair e la pubblicità

Io credo che l’ultima trovata pubblicitaria che ryanair ha messo in campo abbia decisamente colpito nel segno e questo perché se ne parla ovunque.

Due pensieri veloci:

  1. Se hai un ministro che fa il dito durante l’inno nazionale (cosa che ha già fatto e non è stato mai sbatutto dentro per vilipendio alla bandiera e cose del genere, ma è stato fatto ministro per le riforme….) è colpa tua se lo hai votato. Complementi, ottima scelta.
  2. Se tolgono gli aereoporti alla ryanair (si, come no) io come torno a casa? (Io non torno e ciao.)

Questo governo fa schifo. L’articolo 3 della Costituzione Italiana:

“Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.”

Non è più valido. Il capo dello stato (Napolitano ATMOW), il capo dell’esecutivo (Berlusconi ATMOW), il presidente del senato (Schifani ATMOW) ed il presidente della camera (Fini ATMOW) non devono rispondere di fronte alla legge.

Nella parte finale di questo post potete leggere come è la situazione nelle altre parti di Europa.

Certificatamente ingessato, adatto al volo

Ok, non è un gran titolo, ma non è una grande notizia.

Se ti sei spezzato un braccio ed hai il gesso, presentati al check-in con un certificato medico. Se voli con la ryanair

© 2020 Train of Thoughts

Theme by Anders NorénUp ↑

By continuing to use the site (scrolling or clicking counts), you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close