Sembra che quest’estate (si, voglio andare in vacanza e dico gi che estate) la moda Beagle vs Tracker 😉

Sembra che la contrapposizione dalla blogosfera italiana si stia spostando anche su quella internazionale:

http://thomas.apestaart.org/log/?p=482 .

Sono due progetti diversi:

Beagle indicizza tutto l’indicizzabile (+ o – bene, ma quello riconducibile all’estrattore dedicato a quello specifico mime-type e non al programma stesso. Poi se crasha l’estrattore e tira gi tutto beagle… b questa un’altra storia)

Tracker un metadatabase ed un indicizzatore. (sorpresa: sono diversi).

Beagle scritto in C# e dovr sempre lanciare una macchina virtuale per indicizzare e prendere vagoni di RAM (ed io le cose le cerco una volta ogni 4 giorni… e buttare 24/28 Mb cos a gratis non mi sembra il caso), Tracker soffre di tutti i problemi di un progetto giovane e sta un p sulle palle per default…. 😉

Tracker manca della libreria per gli sviluppatori ed integrare tracker in una applicazione ora come ora un p incasinato e non supporta il mondo.

Serve il tempo e Tracker pi giovane di Beagle, sviluppato attivamente (grande diff tra la 0.5.4 stabile ora e quello che in svn e sar 0.6) e potr essere la chiave di volta per GNOME e Linux.

Vedremo, io dico solo che bisogna aspettare e vedere come v a finire.

Ah, e giusto un appunto: io non ho il computer della NASA e non posso buttare vagonate di RAM per un affare che dovrebbe stare in angolo, fare il suo lavoro.

Posso capire se vagoni di RAM li usa ECLIPSE o un altro IDE o un gioco. Non un indicizzatore che dovrebbe trovare le cose.

Io tifo per Xesam, cos dopo il motore di indicizzazione sotto indifferente e la libreria sar condivisa da tutti i motori di ricerca.

P.s.: Ringrazio tutti quelli che leggono la pagina di tracker e si accorgono che i supporti e-mails sono solo sulla SVN e non sulla stable di tracker ora disponibile e non scrivono “tracker una merda perch non trova le mail” usando la versione che nn ha il supporto delle mail. 😉