Cito Buttiglione da repubblica :

“Non si pu sputtanare un partito che si batte per dei valori solo per l’errore di un singolo. Identificare il partito con l’errore di un singolo infame. Qual il partito che non ha avuto nelle sue fila un drogato, un corrotto, un mafioso o un camorrista?”

Cio non pensabile che ci sia un partito serio, con nessuna Mela marcia all’interno.

E’ una casta. Notare la risposta “no, il partito democratico pallone mio e ci gioco io” data a Di Pietro ed a Pannella circa la loro candidatura.
Pannella forse no, ma Antonio Di Pietro avrebbe messo in seria crisi il Veltroni.

Interessante anche l’idea che un partito democratico abbia delle primarie con un unico nome da votare. Un fascismo di sinistra. Non sono elezioni truccate. Non sono elezioni. Non niente. Niente.

Passi piccoli e concreti